Informazioni utili
1. Viaggiare sicuri
1.1 Perché rivolgersi ad un agente di viaggi
1.2 Come trovare un buon agente di viaggi

1.3 Quali sono i servizi offerti

2. Prenotare una vacanza
2.1 Consigli utili
2.2 Le "parole chiave"
3. Durante il viaggio
3.1 Inconvenienti in loco
3.2 Reclami al rientro
4. Informazioni generali
4.1 Documenti per l'espatrio
4.2 Vaccinazioni
4.3 Viaggiare in buona salute
4.4 Fuso orario
4.5 Dogana
5. Partire
5.1 In aereoPrenotare un biglietto aereo con buon anticipo significa ottenere tariffe e condizioni migliori.
5.2 In treno
5.3 In traghetto
5.4 In crociera
6. Prenotazioni alberghiere
7. Noleggiare un'auto
7.1 Suggerimenti
7.2 Documenti necessari
7.3 Costo del noleggio
7.4 Conferma della prenotazione
7.5 Ritiro dell'auto
7.6 Assicurazioni
7.7 Altre informazioni utili
8. Turismo consapevole
8.1 Reati inerenti alla prostituzione
8.2 Specie animali protette

8.3 Uso di stupefacenti

9. Tutela del viaggiatore
9.1 Agente di viaggi: intermediario o organizzatore?
9.2 Contratto di viaggio
9.3 Revisione del prezzo
9.4 Condizioni di partecipazione e assicurazioni
9.5 Responsabilità dell'organizzatore
9.6 Fondo di garanzia
Links
Informazioni pratiche
Vaccinazioni
http://www.ministerosalute.it
Sicurezza all’estero
http://www.viaggiaresicuri.mae.aci.it/
Ambasciate e consolati italiani all'estero
http://www.esteri.it/Ita/2_11_6.asp
Informazioni doganali
http://www.aduc.it/SOS/help24.html
Fusi orari
http://www.worldtime.org/
Meteo
http://wwwa.accuweather.com
Cartine stradali e mappe del mondo
http://www.mapquest.com/
Aeroporti italiani
http://www.aeroporti.com/aeroporti.html
Ferrovie dello Stato
http://www.trenitalia.com/
Mostre d’arte in Italia
http://www.ansa.it/
Letteratura e racconti di Viaggi
http://www.nationalgeographic.com/index.html
http://www.edt.it/
http://www.turistipercaso.it
1. Viaggiare sicuri

"Al di là dei confini fra i popoli e i continenti, esiste un genere umano (...).
Solo partendo da ciò, dal sentimento della fratellanza e dell'intima uguaglianza, lo straniero e il diverso acquistano, così come l'unione dei paesi e dei popoli, la loro più profonda e affascinante bellezza" (Memorie dall'India - H. Hesse).
I viaggi aggiungono alla vita conoscenza e piacere; essi costituiscono un grande strumento d’amicizia e pace internazionale e noi vi invitiamo a diventare viaggiatori ben informati per soddisfare le vostre aspettative, vivere meravigliose esperienze e godere appieno delle vostre vacanze.

>> INDIETRO
1.1 Perché rivolgersi ad un agente di viaggi

Uno dei modi migliori per programmare un buon viaggio è quello di consultare... un agente di viaggi; egli potrà, con la propria esperienza personale, competenza, conoscenza della materia e informazioni sempre aggiornate rendere il vostro viaggio sereno e sicuro, ottimizzando i costi.
Non a caso nello scorso anno l'80% dei viaggi aerei, il 30% delle prenotazioni alberghiere e il 95% delle crociere nel mondo sono stati prenotati attraverso gli agenti di viaggi.

>> INDIETRO
1.2 Come trovare un buon agente di viaggi

Cercate allo stesso modo in cui cerchereste un medico o un avvocato. Fatevi consigliare da amici e parenti che si servono di un agente di fiducia, ma poiché le scelte di viaggio sono decisioni personali che riflettono desideri e modi di vita individuali, probabilmente dovrete fare visita o telefonare a diverse agenzie prima di trovare quella che meglio soddisfa le vostre necessità. Valutate ogni cosa: l'aspetto dell'ufficio, la disponibilità e la cortesia dell'agente, la gamma dell'offerta. I migliori agenti desiderano stabilire rapporti a lungo termine e non soltanto concludere una vendita.
Gli agenti di viaggi possono operare sia in qualità di organizzatori che di intermediari e, in entrambi i casi, devono aver ottenuto regolare licenza amministrativa ed essere coperti dall'assicurazione per la responsabilità civile verso il consumatore.

>> INDIETRO
1.3 Quali sono i servizi offerti

Un agente di viaggi qualificato può provvedere a qualsiasi tipo di servizio inerente la sua attività: prenotazioni aeree, ferroviarie, marittime, alberghiere, pacchetti di viaggio "tutto compreso" (organizzati direttamente o tramite altri tour operator), noleggio auto, soggiorni, visti, assicurazioni, ecc.
Egli è in grado di "adattare" ogni singola richiesta alle specifiche caratteristiche del viaggio (individuale, di gruppo, per famiglie, con persone disabili, per la terza età, a tema, ecc.).

>> INDIETRO
2. Prenotare una vacanza

Spiagge bianche, barriere coralline, mari tropicali, alberghi da mille e una notte… ed ecco che, dopo aver volato con la fantasia, dovete tornare con i piedi per terra. L'agente qualificato comincerà a parlarvi di assicurazioni, penali in caso di annullamento, acconti…
Per quanto possano apparirvi nozioni noiose, sappiate che in questo si esprime la correttezza professionale del buon agente di viaggi!

>> INDIETRO
2.1 Consigli utili

Un buon agente di viaggi vi esporrà i vostri diritti e i vostri doveri, ma per vostra maggiore garanzia ecco alcuni punti da non dimenticare:
- leggete attentamente tutte le informazioni, descrizioni e condizioni di partecipazione contenute sui cataloghi
- chiarite se sono obbligatori visti o vaccinazioni
- controllate la validità dei documenti d'espatrio, ricordatevi in maniera particolare dei minori e di segnalare se il vostro passaporto non è comunitario
- sappiate che, in caso di cancellazione, è dovuta la penale al tour operator, secondo le condizioni di partecipazione del catalogo, indipendentemente da quanto è stato versato come acconto all'agente di viaggi (che può aver dimenticato di sollecitarvi il saldo nei termini stabiliti - di solito un mese prima della partenza)
- seguite con attenzione la spiegazione dei documenti di viaggio. Si tratta di un momento importante prima della partenza. Ricontrollateli con attenzione anche a casa.

>> INDIETRO
2.2 Le "parole chiave"

Nell'organizzare il vostro viaggio nei minimi dettagli, l'agente di viaggi spesso usa termini e modi di dire del mestiere. Non abbiate paura a chiedere delucidazioni su ciò che non vi è chiaro.
Per una veloce consultazione, ecco alcune delle voci più usate:

Richiesta impegnativa
Avete deciso qual è la vostra meta ideale, ora volete solo sapere se c'è posto, ma l'agente vi risponde che non può dirvelo se non facendo la "richiesta impegnativa".
Probabilmente si tratta di un viaggio complesso che implica molti servizi, oppure siete vicini alla data di partenza o l'operatore interpellato ha esaurito gli allotments. Per sapere se potrete raggiungere la meta che desiderate dovete impegnarvi prenotando senza possibilità di ripensamenti e lasciando una caparra, che vi verrà completamente restituita nel caso il viaggio non venisse confermato.

Allotments
I tour operator, per i viaggi che propongono sui cataloghi, hanno normalmente dei posti bloccati sia sui mezzi di trasporto, sia nelle strutture alberghiere. Possono quindi vendere liberamente questi posti agli agenti di viaggio sino ad una scadenza che varia secondo i contratti con i diversi fornitori. Questi sono i cosiddetti allotments.

Voucher
Anche detto "buono di scambio", il voucher rappresenta il documento dove sono indicati i servizi prenotati. Può essere emesso per un servizio prepagato oppure per una prenotazione da pagare direttamente. Deve essere consegnato al fornitore e deve contenere i dati essenziali della vostra prenotazione: servizi cui si riferisce, il vostro nominativo, il numero delle persone, le date del soggiorno ed eventuali richieste specifiche. Può essere intestato ad un albergo per la prenotazione di una camera, come pure ad un tour operator locale per la realizzazione di un intero viaggio che include più servizi.

Overbooking
Termine molto temuto non solo dai passeggeri che lo subiscono, ma anche dagli agenti, perché vanifica ore di cura e lavoro per realizzare un viaggio indimenticabile.
Sia le compagnie aeree, sia gli albergatori qualche volta accettano prenotazioni per un numero di posti o di camere superiore a quello effettivamente disponibile, prevedendo una percentuale di annullamenti prima della partenza. In questo caso, i fornitori sono obbligati per legge a trovare delle soluzioni alternative che soddisfino il cliente senza aggravi di costi. In merito all'overbooking le compagnie aeree della comunità europea hanno stabilito una carta dei diritti dei passeggeri. http://ec.europa.eu/index_it.htm

>> INDIETRO
3. Durante il viaggio
3.1 Inconvenienti in loco

Nonostante la professionalità e la competenza del tour operator e dell'agente di viaggi, si possono talvolta verificare inconvenienti non ipotizzabili prima della partenza. L'esperienza ha dimostrato che, per quanto possibile, è meglio cercare di risolvere gli eventuali problemi in loco.
Nella documentazione di viaggio deve essere indicato il corrispondente locale del tour operator con i numeri di telefono da chiamare in caso di necessità (se non esiste il corrispondente locale, deve essere indicato il numero del tour operator per le emergenze). Per qualsiasi esigenza vi consigliamo di contattare i corrispondenti locali e di affidarvi a loro; è meglio non prendere nessuna iniziativa personale, poiché potrebbe condizionare un eventuale rimborso al ritorno. Se i corrispondenti non si attivano, contattate il tour operator in Italia oppure il vostro agente di viaggi.
Nel caso abbiate bisogno di assistenza sanitaria o rimpatrio e siete coperti da polizza assicurativa, ricordate che è indispensabile telefonare alla centrale operativa, il cui numero è sempre indicato nel certificato che troverete tra la documentazione di viaggio.

>> INDIETRO
3.2 Reclami al rientro

Se al ritorno non siete soddisfatti della vacanza, l'agente di viaggi è a vostra disposizione per aiutarvi ad ottenere un risarcimento.
La vostra soddisfazione è il nostro maggior guadagno.
Ricordate, però, che generalmente gli agenti di viaggi agiscono come intermediari e, nella maggior parte dei casi, non sono responsabili delle inadempienze dei fornitori; il resoconto di risvolti negativi è in ogni caso d'aiuto per far migliorare i servizi ed evitare il ripetersi di situazioni analoghe. Per favorire il buon esito del rimborso vi consigliamo di:
- farsi rilasciare dichiarazioni dai fornitori di eventuali servizi non utilizzati o difformi da quanto stabilito
- conservare le ricevute delle spese sostenute per i disguidi (pasti, taxi o altro)
- documentare le vostre lamentele (fotografie dell'hotel, delle camere, ecc..).
Ricordiamo che i reclami vanno inoltrati al tour operator (direttamente o tramite l'agente di viaggi - che è sempre meglio avvertire) entro e non oltre dieci giorni lavorativi dal rientro.

>> INDIETRO
4. Informazioni generali
4.1 Documenti per l'espatrio

Per recarsi all'estero è necessario il passaporto o la carta d'identità in corso di validità; alcuni paesi richiedono un visto d'entrata che viene rilasciato dall'ambasciata o dal consolato della nazione che andrete a visitare e che può essere richiesto dal vostro agente di viaggi.
Link al sito giusto.
Provvedete a questi documenti con anticipo per evitare disagi o ritardi dovuti all'alta stagione. Ricordate che anche i bambini devono avere un documento per l'espatrio.
Segnalate al vostro agente di viaggi se avete un passaporto non comunitario.
Quando siete all'estero il passaporto diventa il documento più importante. Tenetene una fotocopia separata dall'originale; denunciatene subito la perdita o il furto all'ambasciata o al consolato italiano e alla polizia locale.

>> INDIETRO
4.2 Vaccinazioni

Alcuni paesi prima di concedere il permesso d’entrata richiedono un "certificato internazionale di vaccinazione" contro malattie infettive emesso dal locale ufficio d'Igiene e Profilassi.
Se visitate aree endemiche consultate il vostro medico per profilassi particolari: http://www.ministerosalute.it/
Vi ricordiamo inoltre che alcune profilassi o vaccinazioni devono essere fatte alcune settimane prima della partenza.

>> INDIETRO
4.3 Viaggiare in buona salute

Consultate il vostro medico prima d'intraprendere un lungo viaggio; se necessario portate con voi una riserva di medicine nel loro contenitore originale e copia della prescrizione medica; rammentate di metterle nel bagaglio a mano in modo da averle a disposizione nel caso in cui le vostre valigie andassero smarrite o rubate; se usate occhiali da vista, portatene con voi un secondo paio.
Ricordatevi un piccolo kit di primo soccorso con cerotti, disinfettante, medicine per il mal di stomaco e per disturbi intestinali. Altri articoli che potrebbero rivelarsi utili sono: spray nasale, crema solare protettiva e repellente contro gli insetti.
In paesi "a rischio" è bene avere l'avvertenza di bere acqua o altre bevande soltanto se imbottigliate e chiuse, evitando anche i cubetti di ghiaccio.

>> INDIETRO
4.4 Fuso orario

Alcuni viaggiatori soffrono il cosiddetto "jet lag" causato dal cambiamento di fuso orario. Sebbene non vi siano metodi sicuri per evitarlo, ci sono alcuni sistemi per adattare il corpo alle variazioni d'ora quali:
- nei giorni precedenti la partenza andare a dormire prima del solito
- variare l'alimentazione con pasti leggeri, frutta e verdura
- durante il volo evitare alcolici, caffè o altre bevande che contengano caffeina e bere molta acqua
- evitare pasti pesanti o esotici serviti a bordo
- nei voli particolarmente lunghi alzarsi spesso e camminare lungo il corridoio per alleviare comuni disagi come mal di schiena, gambe gonfie e affaticamento
- seguire i consigli pratici che molte compagnie aeree forniscono attraverso i visori di bordo
- se si soffre di problemi vascolari è bene consultare il proprio medico per le medicine del caso.

>> INDIETRO
4.5 Dogana

Al momento del rientro i cittadini italiani devono dichiarare il valore totale di tutti gli articoli acquistati all'estero. L'ammontare delle imposte viene stabilito dall'ufficio doganale.
Ricordiamo che l'importazione di oggetti prodotti con avorio, gusci di tartaruga, coralli, ecc. è illegale.
Quando vi preparate a fare ritorno a casa, cercate di mettere in un'unica valigia tutti i nuovi acquisti e conservate tutte le ricevute in un unico posto. Questo consiglio vi tornerà utile quando passerete la dogana.

>> INDIETRO
5. Partire
5.1 In aereo

Prenotare un biglietto aereo con buon anticipo significa ottenere tariffe e condizioni migliori.
Per essere certi di ottimizzare il vostro viaggio ponetevi e poneteci le seguenti domande:
- restrizioni tariffarie (acquisto anticipato, date di viaggio prefissate, restrizioni del fine settimana, penalità per cancellazioni)
- scelta del posto a bordo (finestrino, corridoio)
- modalità di pagamento (contanti, assegno, carta credito)
- conferma del volo di rientro
- tempo limite d'accettazione per il check-in
- trasporto bagaglio (peso e misure consentite in cabina e in stiva, spedizione di attrezzature particolari)
- copertura assicurativa (bagaglio, infortuni, vita, rinuncia, interruzione del viaggio, assicurazione sanitaria)
- esigenza di pasti o diete particolari
- assistenza neonati, assistenza portatori di handicap
- programmi accumulo punti/miglia
Ricordate che il nome sul biglietto deve corrispondere a quello che appare sul documento d'identità.
Bagaglio
Vi consigliamo di viaggiare con poco bagaglio in quanto le regole per il trasporto bagagli sia a bordo, sia in stiva sono molto rigide (particolarmente per voli intercontinentali, dove il peso eccedente può avere costi assai elevati).
Utilizzate valigie di tipo leggero, con chiusura di sicurezza e di materiale resistente: la movimentazione del bagaglio (carrelli, nastri trasportatori ecc.) causa spesso danni rilevanti.
Applicate al vostro bagaglio le apposite etichette (dentro e fuori) con il vostro indirizzo di casa, numero telefonico, ecc.
Rimuovete vecchie etichette che possono confondere il personale addetto alla spedizione bagagli.
Mettete un contrassegno alla vostra valigia (un nastro, un'etichetta colorata) che vi aiuti ad una più facile identificazione (spesso le valigie sono tutte uguali).
Preparate un elenco completo del contenuto della valigia tenendo sempre documenti personali, medicinali, valori e chiavi nel bagaglio a mano e mai nel bagaglio che va nella stiva. Portatevi sempre un adattatore che vi consenta il collegamento alle prese di corrente straniere.
Mettete un ricambio d'abito e di biancheria nel bagaglio a mano per far fronte ad un'eventuale ritardata consegna o alla momentanea perdita del bagaglio che spedite. Ricordate che il bagaglio a mano non può essere voluminoso e che comunque saranno gli assistenti di volo a decidere se potrete portarlo a bordo o se dovrà essere messo nella stiva.
Queste regole sono per la vostra sicurezza e il vostro comfort.
Controllate la registrazione del bagaglio per assicurarvi che sia imbarcato non soltanto sul vostro volo di destinazione, ma anche sull'eventuale coincidenza.
Sottoscrivete un'assicurazione sul viaggio se avete con voi oggetti di valore non coperti dalla normale indennità bagaglio delle compagnie aeree. La nostra agenzia è a disposizione per consigliarvi al meglio se desiderate stipulare eventuali polizze supplementari.
Alla riconsegna del bagaglio controllate attentamente che non abbia subito danni e, nel caso, rivolgetevi all'ufficio "Lost and found" per la denuncia, prima di lasciare l'area bagagli dell'aeroporto. Un ritardato reclamo può non avere alcun effetto.
Qualora i vostri bagagli non dovessero arrivare a destinazione, rivolgetevi immediatamente all'ufficio "Lost and found", dove compilerete un modulo apposito (PIR). Conservatene una copia: il suo numero di riferimento vi sarà utile per richiedere informazioni sul bagaglio smarrito. Una volta ritrovato, il bagaglio vi sarà consegnato direttamente dalla compagnia aerea in albergo o dove indicherete.

>> INDIETRO
5.2 In treno

Viaggiare in treno è un ottimo modo per godersi il paesaggio ed entrare in contatto con la realtà locale.
Siate precisi quando vi riferite alle stazioni ferroviarie perché molte grandi città ne hanno più di una.
Affidate il vostro bagaglio soltanto a personale in uniforme.
Ricordatevi di timbrare sempre i vostri biglietti prima di salire sul treno.
Chiedeteci informazioni e consigli per:
- tariffe agevolate e promozionali
- obbligo di prenotazione
- sistemazione per lunghi percorsi (cuccette, vagone letto)
- tipi di treno (Intercity, Eurostar, ecc.)
- penalità per cancellazioni.

>> INDIETRO
5.3 In traghetto

Prenotate il passaggio in traghetto con largo anticipo, soprattutto se desiderate partire in alta stagione.
Ricordiamo che sono richieste le generalità di tutti i viaggiatori, il tipo di veicolo, la sua lunghezza, eventuali ingombri eccedenti e la targa.
Chiedete informazioni per conoscere:
- i vari tipi di sistemazione a bordo
- le penalità in caso di cancellazione
- il tempo limite di presentazione al porto d'imbarco.

>> INDIETRO
5.4 In crociera

Per molti viaggiatori la crociera è la vacanza più rilassante e confortevole.
Apprezzata tanto dalle famiglie quanto dai single, la crociera permette di visitare luoghi diversi e meravigliosi con la comodità di mantenere la propria camera ogni giorno, senza la fatica di spostare i bagagli, socializzando con i compagni di viaggio. Momenti di relax e di esperienze a terra si alternano dolcemente grazie anche all'assistenza a bordo di personale qualificato ed attento ad ogni esigenza.
Richiedeteci informazioni per:
- sapere qual è la zona più stabile della nave
- conoscere le caratteristiche tecniche della nave (stazza, numero di passeggeri, anni di attività)
- richieste particolari (cabine non fumatori, diete speciali, accessi per portatori di handicap, letti matrimoniali)
- sapere se a bordo sono accettate le carte di credito per il pagamento degli extra
- come prenotare e pagare le escursioni a terra
- prenotare i turni al ristorante
- il tipo di abbigliamento richiesto
- le mance.

>> INDIETRO
6. Prenotazioni alberghiere

Prenotare gli hotel in anticipo significa spesso poter beneficiare di condizioni economiche vantaggiose e di sistemazioni più confortevoli.
Chiedeteci informazioni per sapere:
- l'ubicazione degli hotel
- la tipologia delle camere: singola, doppia, standard, lusso, suite, non fumatori
- il prezzo delle camere (tariffe promozionali, occasioni per il fine settimana, per congressi o per eventi speciali)
- quali servizi sono inclusi nel prezzo: pasti, bevande, tasse, servizio
- quali servizi accessori ci sono (garage, sala congressi, ristoranti, piscina, palestra, ecc.)
- modalità di pagamento (prepagato tramite agenzia, diretto in hotel con carta credito)
- eventuali penalità in caso di annullamento o mancata presentazione
- se sono accettati gli animali
- quali servizi speciali offre l'albergo, ad esempio se è predisposto per ospitare persone disabili.

>> INDIETRO
7. Noleggiare un'auto
7.1 Suggerimenti

Se desiderate noleggiare un'auto e vi rivolgete a noi potrete risparmiare tempo e denaro in virtù degli accordi che abbiamo stipulato con le più importanti società di autonoleggio.

>> INDIETRO
7.2 Documenti necessari

È richiesta la patente in corso di validità e, in alcuni paesi, la patente di guida internazionale. Se avete meno di 25 anni, alcuni stati potrebbero rifiutare il noleggio o farvi pagare un supplemento.
Le società di autonoleggio richiedono una carta di credito in garanzia, anche nel caso in cui il servizio sia già stato prepagato attraverso l'agenzia di viaggio o ne sia stato concordato il pagamento con fattura.
In mancanza della carta di credito sarà richiesto un deposito in contanti molto elevato, che verrà restituito al termine del noleggio.

>> INDIETRO
7.3 Costo del noleggio

Le tariffe sono molte e variano secondo il modello d'auto richiesto, la durata del noleggio, il posto, le tasse locali, le assicurazioni incluse, ecc. Abitualmente viene richiesta una quota supplementare (drop-off) se la città di riconsegna dell'auto è diversa da quella del ritiro.
Le formule più in uso sono le seguenti:
1. tariffa giornaliera con chilometraggio illimitato
2. tariffa che comprende un chilometraggio illimitato per un periodo prolungato
3. tariffa giornaliera con un sovrapprezzo a chilometro
4. tariffa giornaliera con un numero limitato di chilometri gratuiti al giorno
Le tariffe si basano su un periodo di 24 ore. Le vetture devono essere riconsegnate alla stessa ora in cui sono state ritirate. In caso di ritardo, viene normalmente addebitata la tariffa oraria per ogni ora eccedente, oppure la tariffa giornaliera, se più conveniente.

>> INDIETRO
7.4 Conferma della prenotazione

All'atto della prenotazione la nostra agenzia rilascia un documento di conferma (voucher) nel quale sono indicati i dati principali della prenotazione:
1. la compagnia di noleggio
2. il tipo di auto richiesto
3. il numero della prenotazione
4. le date del noleggio
5. il tipo di pagamento
Ricordate di segnalare esigenze particolari (porta sci, seggiolini per bambini, quattro ruote motrici, ecc.).

>> INDIETRO
7.5 Ritiro dell'auto

Molti aeroporti (in particolare modo negli Stati Uniti) sono dotati di servizio navetta dall'aerostazione al parcheggio delle società di noleggio. Esibite al personale addetto la copia del voucher e la vostra patente; leggete attentamente il contratto di noleggio prima di firmarlo. Informatevi nel dettaglio delle assicurazioni incluse, di eventuali franchigie a carico del noleggiatore, di tasse locali e delle spese da pagare alla restituzione. Non firmate il contratto se il prezzo di base differisce da quello che vi è stato confermato alla prenotazione.
Qualora s'intenda far guidare più persone è opportuno far inserire i loro nomi e i dati delle loro patenti nel contratto di noleggio. In genere è previsto il pagamento di un supplemento.
Vi sarà chiesto se volete restituire l'auto con il serbatoio vuoto o pieno.
Se la tariffa è a chilometraggio limitato, prima di partire controllate il contachilometri per accertarvi che i numeri indicati sul contratto corrispondano. Esaminate l'auto per eventuali danni che, se riscontrati, dovete far inserire subito nel contratto.

>> INDIETRO
7.6 Assicurazioni

Fate bene attenzione alla copertura assicurativa che vi viene proposta; scegliete quella che, tra le seguenti, ritenete più idonea, tenendo presente che queste informazioni sono di carattere generale e devono essere verificate di volta in volta, secondo la località e la compagnia di noleggio

RESPONSABILITA’ CIVILE:
è l'assicurazione per la responsabilità civile per danni arrecati a terzi in seguito ad incidente automobilistico (Third Part Liability); già inclusa nel noleggio, prevede dei massimali che sono limitati a: USD 15.000 per persona, sino ad un massimo di USD 30.000 per evento e USD 10.000 per i danni alla proprietà. Ricordiamo che l'assicurazione non copre i danni al mezzo noleggiato né al conducente, né ai passeggeri, ma copre unicamente le richieste avanzate da terzi.

LIS (Liability Insurance Supplement):
offre la possibilità di sottoscrivere una protezione supplementare, elevando il massimale della copertura per la responsabilità verso civile.

LDW (Loss Damage Waiver):
riduce la responsabilità in caso di furto o in caso di danni alla vettura noleggiata, esclusi furto e danni derivanti da negligenza o uso improprio della vettura.

PEC (Personal Effect Coverage):
è una polizza protezione effetti personali che offre copertura assicurativa in caso di danni o perdite alla maggior parte degli effetti personali. La copertura si estende ai membri della vostra famiglia in viaggio con voi.

PAI (Personal Accident Insurance):
è vivamente consigliata. L'assicurazione PAI è una polizza protezione infortuni che copre i danni personali del guidatore e degli occupanti il mezzo in seguito ad incidente.

>> INDIETRO
7.7 Altre informazioni utili

Ci permettiamo di ricordarvi alcune regole semplici ma sempre valide:
1. il noleggiante è responsabile di qualsiasi violazione alle leggi del codice stradale del paese in cui si trova
2. eventuali multe o verbali non pagati al momento saranno addebitati sulla carta di credito
3. i contratti d'assicurazione non vi tutelano se avete un incidente mentre siete sotto l'influsso di bevande alcoliche
4. guidate sempre con le cinture di sicurezza allacciate
5. se viaggiate con dei bambini fate richiesta dell'apposito sedile
6. chiudete a chiave l'auto e non lasciate oggetti di valore in macchina
7. la quasi totalità delle società di autonoleggio dispone di auto attrezzate per guidatori con particolari menomazioni fisiche
8. fornitevi di cartine stradali (abitualmente distribuite gratuitamente dalle società di noleggio) e familiarizzate con la zona da percorrere
9. non fate salire autostoppisti
10. usate la massima prudenza alla guida. Le leggi straniere sono di gran lunga più severe di quelle vigenti nel nostro paese.

>> INDIETRO
8. Turismo consapevole

Che cosa vuol dire viaggiare?
Quanto di un viaggio ci rimane in mente? I problemi per raggiungere un luogo lontano, le istantanee della camera dell'albergo o forse gli occhi di un bambino che chiede l'elemosina all'uscita del ristorante?
Ci siamo preparati perfettamente per partire, non abbiamo lasciato nulla al caso, allora dedichiamo anche del tempo a studiare dove stiamo andando, ma da una prospettiva diversa, quella del rispetto. Incontreremo popolazioni diverse dalla nostra: adeguiamoci ai loro usi, ai loro costumi, alle loro leggi; adattiamo il nostro abbigliamento ed i nostri modi di fare; godiamo del gusto di assaggiare i loro piatti tipici; di mantenere il silenzio nei luoghi sacri; di rispettare la loro volontà di distacco, quando c'è.
Viaggiare è un'esperienza unica, allora rendiamo unico anche il nostro incontro con il paese che stiamo visitando ed il ricordo rimarrà ancora più marcato.

>> INDIETRO
8.1 Reati inerenti alla prostituzione

Ai sensi dell'articolo 16 della legge 296/98, la legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione ed alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all'estero e non sono perseguibili nei paesi visitati.

>> INDIETRO
8.2 Specie animali protette

Nel mondo sono circa 27mila le specie protette e, purtroppo, spesso vengono usate per fabbricare souvenir (gusci di tartaruga, avorio, corallo, etc.).
Importare questi oggetti - anche se acquistati legalmente - è punito dalla legge, con multe fino a 250 milioni. Talvolta anche oggetti apparentemente di poco valore, possono creare gravi problemi alla dogana, vi sconsigliamo quindi di acquistare oggetti dell'artigianato locale ricavati da animali.

>> INDIETRO
8.3 Uso di stupefacenti

Molti paesi stranieri applicano leggi contro la droga molto severe.
L'arresto per droga è quindi soggetto all'applicazione delle leggi locali che, quasi sempre, non fanno distinzione fra le diverse droghe illegali o tra il possesso per uso personale e il narcotraffico. Spesso per accuse di detenzione di droga la cauzione non è concessa e si è considerati colpevoli fino a prova contraria. In alcuni paesi la pena per il possesso di droga è la condanna al carcere a vita.

>> INDIETRO
9. Tutela del viaggiatore

A tutela del viaggiatore la Comunità Europea e lo Stato Italiano hanno emanato leggi e regolamenti, fra cui il decreto legislativo n. 111 del 17 marzo 95 che regola i rapporti fra viaggiatore/agenzia di viaggio (intermediario) e tour operator (organizzatore) nella compravendita dei "pacchetti turistici".
Un pacchetto turistico è la prefissata combinazione di almeno due elementi (trasporto, alloggio, servizi non accessori al trasporto o alloggio), venduto a prezzo forfetario e di durata superiore alle 24 ore. Solo chi si rivolge ad un'agenzia di viaggio in possesso di regolare licenza è tutelato dalla legge stessa.

>> INDIETRO
9.1 Agente di viaggi: intermediario o organizzatore?

L'intermediario (agente di viaggi venditore) vende viaggi organizzati da altri, oppure fornisce servizi turistici isolati; l'organizzatore (tour operator) produce in proprio pacchetti turistici, assemblando i vari elementi.
Un agente di viaggi, con regolare licenza, può agire sia in qualità di intermediario sia in qualità di organizzatore.
Per stabilire la responsabilità in caso di inadempimento, è necessario che sia sempre chiaro chi è l'organizzatore del pacchetto turistico.
Sia l'agente di viaggi, sia il tour operator devono obbligatoriamente essere coperti da appropriate assicurazioni per la responsabilità civile nei confronti del consumatore.

>> INDIETRO
9.2 Contratto di viaggio

Uno degli obblighi previsti dal decreto 111 è quello di far sottoscrivere al consumatore un contratto di viaggio, in forma scritta ed in termini chiari e precisi.
Le informazioni che l'organizzatore e/o l'agente di viaggi venditore devono fornire ai consumatori sono definite dalla legge.
Fra le più rilevanti:
- itinerario
- durata del viaggio con date esatte
- mezzi di trasporto
- caratteristiche principali delle sistemazioni in albergo o in altro tipo di alloggio
- prezzo del pacchetto turistico
- modalità della sua revisione
- dettaglio dei servizi inclusi
- pasti forniti
- assicurazioni sanitarie obbligatorie e facoltative
- termini per la comunicazione del mancato raggiungimento del numero minimo dei partecipanti al viaggio
- importo da versarsi all’atto della prenotazione e termine per il pagamento del saldo
- eventuali spese per la cessione del contratto
- documenti per l’espatrio necessari ed obbligo del rilascio visti (per cittadini UE)
- eventuali vaccinazioni obbligatorie
- recapiti dei rappresentati locali dell’organizzatore da contattare in caso di difficoltà
- eventuali accordi specifici
- termine per la presentazione del reclamo (entro e non oltre dieci giorni lavorativi dal rientro)
- estremi dell’autorizzazione all’esercizio e della copertura assicurativa dell’organizzatore o venditore
- fondo di garanzia

>> INDIETRO
9.3 Revisione del prezzo

La legge definisce i termini precisi per la revisione del prezzo.
Quando vi sentite chiedere dal vostro agente di viaggi un adeguamento della quota, sappiate che è legittimo solo quando:
- la revisione del prezzo è stata espressamente prevista nel contratto, con la relativa definizione delle modalità di calcolo
- è conseguente alla variazione documentabile del costo del trasporto, del carburante, dei diritti e delle tasse (aeroportuali, portuali, ecc.) e del tasso di cambio applicato (vedere scheda tecnica riportata sui cataloghi).
L'adeguamento non può essere superiore al 10% dell'importo pattuito e non può essere in ogni caso aumentato nei venti giorni precedenti la partenza.
Nel caso l'aumento del prezzo fosse superiore al 10%, il viaggiatore può recedere dal contratto, con restituzione dell'importo versato.

>> INDIETRO
9.4 Condizioni di partecipazione e assicurazioni

Leggete sempre con attenzione le condizioni di partecipazione, in maniera particolare le penali che vengono addebitate in caso di cancellazione e fatevi consigliare in merito alle assicurazioni che possono meglio tutelarvi.
Generalmente le polizze non coprono casi di malattie preesistenti alla prenotazione e dal rimborso dovuto viene trattenuta una franchigia (dal 10% al 20%). Ovviamente, prima di concedere il rimborso, la società assicuratrice controlla la veridicità dei documenti inviati e può richiedere visite mediche a domicilio. I tempi dei rimborsi non sono mai brevissimi (normalmente superiori ai due mesi) e variano a seconda dei casi.
Le polizze proposte dai tour operator normalmente prevedono anche l'assistenza sanitaria all'estero e varie altre coperture. Chiedeteci condizioni e massimali offerti e - se viaggiate in paesi come Stati Uniti, Canada, Australia ecc.. dove il costo dell'assistenza sanitaria è molto elevato - eventuali integrazioni per innalzare le coperture.

>> INDIETRO
9.5 Responsabilità dell'organizzatore

La soddisfazione del cliente costituisce l'interesse prioritario di ogni buon agente di viaggi e di ogni buon organizzatore. Se, nonostante professionalità ed attenzione, qualcosa durante il viaggio non dovesse funzionare come stabilito, la legge tutela il viaggiatore che ha diritto, oltre che all'assistenza in loco ed eventualmente al rimpatrio, al risarcimento del danno, anche se i servizi sono prestati da terzi (salvo non si tratti di causa a loro non imputabile). Si evitano così complicate azioni legali fuori dall'Italia, con risarcimenti irrisori.
Anche nel caso di modifiche sostanziali di uno o più elementi del contratto prima della partenza, il consumatore può recedere dal contratto senza pagamento di penale. Il viaggiatore deve comunicare la sua decisione, di accettare o meno le alternative offerte, entro due giorni lavorativi.
A garanzia dei consumatori, i maggiori tour operatori italiani aderenti all'ASTOI hanno previsto nel loro contratto che l'organizzatore che annulla per motivi diversi da forza maggiore, caso fortuito e mancato raggiungimento del numero dei partecipanti (da comunicare almeno venti giorni prima), nonché per quelli diversi dalla mancata accettazione da parte del consumatore del pacchetto alternativo offerto, restituirà al consumatore il doppio di quanto dallo stesso pagato ed incassato dal tour operator, tramite l'agente di viaggi.

>> INDIETRO
9.6 Fondo di garanzia

In caso di insolvenza o fallimento del venditore o dell'organizzatore, oppure in caso di rientro forzato da paesi extracomunitari per emergenze varie, è stato istituito un fondo di garanzia presso la presidenza del Consiglio dei Ministri.

>> INDIETRO